fbpx

Come salvarti la pellaccia con la teoria delle bandiere

teoria bandiera

Per molti di noi, le bandiere non significano molto, non sono altro che costruzioni artificiali, simboli di qualcosa di inesistente, una sensazione di unione basata sullo stabilire le differenze con gli altri: io sono dentro, tu sei fuori; a favore, contro; amico, nemico.

A partire da oggi, le bandiere forse avranno anche degli aspetti positivi per noi che non abbiamo questi sentimenti patriottici.

Cosa ne penseresti se potessi vivere dove vuoi, se non dovessi più preoccuparti del tuo patrimonio, della tua privacy e addirittura non dovessi pagare le tasse? Troppo bello per essere vero?

Tutto questo può diventare realtà se metti in pratica la filosofia del perpetual traveler con l’aiuto della teoria delle bandiere.

Ma cominciamo dall’inizio.

Che cos’è la teoria delle bandiere?

La teoria delle bandiere ci propone qualcosa di semplice e logico: “Vai dove ti trattano meglio”

Se la maggioranza di noi facesse così, i Governi ci penserebbero due volte prima di prendere delle misure che vanno a scapito dei cittadini. Tuttavia, per come stanno le cose, gli Stati pensano prima a loro stessi (ai politici, funzionari, burocrati, soci e amici) e poi agli altri. Di fronte a tutto questo, i cittadini sopportano semplicemente quello che gli capita.

Ora, la ricetta è semplice:

“Pianta delle bandiere per il mondo per diversificare il tuo patrimonio e avere più alternative”

Nella teoria delle bandiere chiamiamo bandiera ogni paese che ti offre i servizi che cerchi, che risponde a certi bisogni nel modo che vuoi o che ti serve.

[Sì, in un mondo moderno non scegliamo i paesi per una questione di patriottismo e nemmeno per caso (dove nasciamo), ma vediamo gli Stati per quello che sono: enormi aziende che offrono i loro servizi]

L’importante è organizzarti a livello personale e finanziario in modo che nessun governo del mondo possa accedere ai tuoi beni e mettere in pericolo il tuo modo di vivere. Noi che cerchiamo la libertà nelle nostre vite, come te, anticipiamo i problemi e cerchiamo delle alternative per non subire le conseguenze delle misure arbitrarie dei governi.

consulenza personalizzata

Ribellione al sistema e alla società?

L’idea di andare dove ti trattano meglio probabilmente va contro tutti i principi con cui sei stato cresciuto ed educato. Non ti hanno sempre detto che…

  1. … il tuo paese si sarebbe preso cura di te?
  2. … avresti vissuto tutta la vita nel paese in cui sei nato?
  3. … saresti andato a scuola e forse all’università in quello stesso paese?
  4. … avresti lavorato nel paese in cui sei nato?
  5. … i tuoi migliori amici sarebbero stati del tuo stesso paese (o addirittura quartiere)?
  6. … ti saresti sposato/a con qualcuno del tuo paese?
  7. … avresti avuto tutti i tuoi conti correnti, di risparmio e le azioni lì?
  8. … avresti avuto tutti i tuoi soldi in valuta nazionale?
  9. … avresti comprato degli immobili nel tuo paese?
  10. … i tuoi oggetti di valore sarebbero stati al sicuro qui?
  11. … puoi avere un solo paese e passaporto?

Se la pensi così forse è ora di aprire gli occhi: il mondo reale è diverso.

I governi gravano senza limite su di te, controllano i tuoi movimenti, ti dicono come devi educare i tuoi figli, dove devi investire i tuoi soldi per poi svalutarli o addirittura confiscarli costantemente. Anche quando la situazione politica ed economica è buona e pensi che tutto andrà bene, le cose potrebbero cambiare da un giorno all’altro.

Tienilo in considerazione: essere legato a un solo luogo può essere uno svantaggio e può addirittura mettere a repentaglio la tua vita (o almeno il tuo tenore di vita attuale).

Qualsiasi paese può fare la fine della Russia degli anni ‘20, della Germania degli anni ‘30, della Cina degli anni ‘40, di Cuba degli anni ‘50, del Congo degli anni ‘60, del Vietnam degli anni ‘70, dell’Afghanistan degli anni ‘80, della Bosnia degli anni ‘90, dell’Argentina del 2000 o della Grecia dell’attualità.

Perché dovresti sfruttare la teoria delle bandiere

La teoria delle bandiere ci mostra il modo di applicare la filosofia del perpetualtraveling (viaggio permanente). Ma non richiede di viaggiare continuamente.

Ci sono molte persone che non vogliono condurre una vita completamente nomade, e va benissimo così! La teoria delle bandiere non significa che tu debba viaggiare sempre. Invece di visitare 30 paesi diversi, puoi scegliere i tuoi tre paesi preferiti e goderti la vita in quei luoghi.

Forse vuoi trascorrere i mesi freddi dell’Europa nei Caraibi o nell’emisfero sud, la primavera e l’autunno nella zona del Mediterraneo e i mesi di giugno e agosto in alcune zone del nord Europa o dell’America.

Ormai lo sai: “Vai dove ti trattano meglio”

Il PerpetualTourist è un viaggiatore o un turista permanente che grazie al fatto che non vive in un nessun luogo per più di 183 giorni non paga le tasse.

Di seguito ti descriverò tre varianti della teoria delle bandiere che ti mostreranno il miglior modo per organizzare la tua vita internazionalizzandoti.

  • La teoria originale delle tre bandiere di Harry Schultz
  • La teoria delle cinque bandiere di W. G. Hill
  • La teoria delle tredici bandiere più recente

La teoria originale delle tre bandiere

Harry Schultz, il suo invitore, ha basato la teoria delle tre bandiere su tre pilastri:

1. Risiedi in un paese in cui non vengano tassati i redditi provenienti dall’estero
2. Tieni le tue aziende e i tuoi patrimoni in paradisi fiscali sicuri e stabili
3. Vivi come un turista in un paese in cui venga apprezzata la tua attività

Esaminiamo questi tre principi da vicino.

Risiedi in un paese in cui non vengano tassati i redditi provenienti dall’estero

Ci sono tre sistemi di tassazione che i governi possono imporre ai propri cittadini: regime fiscale territoriale, tassazione di residenza e tassazione di nazionalità.

Il regime fiscale territoriale presuppone che vengano tassati solo quelli redditi provenienti da fonti che si trovano nel luogo in cui vivi. I redditi provenienti da altri paesi non sono soggette a imposte locali. Così, i cittadini di Singapore possono guadagnare soldi in tutto il mondo senza pagare le tasse a Singapore, ma se avessero dei redditi provenienti dall’affitto di immobili in Spagna, pagherebbero in Spagna l’imposta su quanto guadagnato grazie a questa attività.

La tassazione di residenza (in base al criterio di residenza) sono le tasse che paghi nel luogo in cui vivi.

Se vivi più di metà anno in un paese, i redditi che avrai ottenuto a livello mondiale saranno imponibili in quel paese. Ma se vivi per meno di questo tempo in quello stato, non sarai considerato residente e non sarai obbligato a pagarne le tasse.

Le imposte basate sulla nazionalità. Fortunatamente questo tipo di tassazione non è molto comune e viene applicato solo in due paesi: Stati Uniti ed Eritrea.

Il sistema tributario basato sulla nazionalità presuppone che i tuoi redditi vengano tassati nel tuo paese di origine, dovunque tu viva. Puoi evitare di pagare le tasse solo rinunciando alla tua nazionalità. Per questo è considerato così allettante avere un secondo passaporto, soprattutto per i cittadini statunitensi. Perché devono pagare le tasse sui redditi ottenuti in qualunque parte del mondo, secondo i termini abituali, al fisco del proprio paese; a prescindere da dove vivono.

Nascere all’estero da genitori statunitensi o negli Stati Uniti da genitori stranieri può quindi diventare un grande svantaggio.

Nel caso dell’Eritrea, un piccolo paese dell’Est dell’Africa afflitto dalle guerre, la situazione non è così grave. L’Eritrea grava sui suoi cittadini con un’aliquota fiscale del 2% e, a causa delle sue scarse risorse, a malapena riesce a far rispettare le sue leggi.

Tieni le tue aziende e i tuoi patrimoni in paradisi fiscali sicuri e stabili

Se i tuoi redditi provenienti dall’estero non vengono tassati in base alla tua nazionalità (vale a dire, se non sei ne statunitense ne eritreo), puoi creare un’azienda in paesi dalla tassazione bassa o nulla, dove non dovrai pagare le tasse.

Solitamente si considera più raccomandabile scegliere un paese dalla bassa tassazione, dato che la pressione esercitata sui paesi senza sistema tributario da parte della comunità internazionale è sempre maggiore, e questo li ha portati a fare diverse concessioni.

Nonostante tutto, se vivi in un paradiso fiscale o viaggi da viaggiatore permanente, puoi evitare tutte le tasse che altrimenti ricadrebbero sui redditi ottenuti con il sudore della tua fronte.

Alcuni paesi in cui questo è possibile sono: le Isole Cayman, le Isole Vergini Britanniche, il Belize, Nevis, le Seychelles e addirittura Hong Kong. In questi luoghi le aziende non nazionali normalmente non devono pagare le tasse. A volte non vengono nemmeno obbligate a fare bilanci annuali. In questo modo, la teoria delle bandiere non solo ti fa risparmiare soldi, ma anche moltissimo del tuo tempo prezioso.

5 paradisi fiscali video

Vivi come un turista in un paese in cui venga apprezzata la tua attività

Qui entra in gioco la filosofia del perpetual traveling. I perpetual travelers sono chiamati anche turisti permanenti e non hanno residenza formale in nessun luogo. Vivono in giro per il mondo come dei turisti, anche se trascorrono tra tre e sei mesi in un paese.

Se hai un passaporto italiano potrai visitare i paesi più interessanti dell’Europa, dell’America e dell’Asia e vivere lì tra tre e sei mesi senza problemi.

Non solo, bisogna ricordare che spesso i turisti vengono trattati meglio dei locali. Così, ad esempio, i turisti solitamente possono recuperare l’IVA su alcuni acquisti quando lasciano un paese. In questo modo, non dovrai pagare nemmeno questa imposta.

Per quelli che non vogliono viaggiare bensì godersi la vita in un solo posto, ci sono varie alternative. Ci sono molti paesi dell’America Latina e alcuni in Asia dove si può vivere molto bene e che non rendono difficoltoso ottenere un permesso di soggiorno permanente. Ah, e non applicano imposte sui redditi provenienti dall’estero.

Il prossimo passo: la teoria delle cinque bandiere

Perché tu possa continuare a diversificarti, ti presento la teoria delle cinque bandiere di W.G. Hill, che aggiunge due ulteriori bandiere alla teoria originaria delle bandiere.

Ottieni il passaporto o la nazionalità di un paese che non gravi sui redditi ottenuti all’estero e che non controlli quello che fai

Questo aspetto della teoria delle bandiere resta uguale, ma aggiunge che nessuno Stato al mondo dovrebbe limitare la tua libertà di azione. Così, ci troviamo di fronte all’esempio della cittadinanza statunitense, che impone di rispettare certi obblighi anche se si vive all’estero. Secondo la teoria delle bandiere, il passaporto degli Stati Uniti è il peggiore che si possa avere a causa della tassazione quando si vive all’estero.

Risiedi in un paradiso fiscale

A differenza della teoria delle bandiere originale, questo punto presuppone che tu abbia un luogo base da cui gestire la tua vita senza rispettare gli obblighi di nessuno Stato. Se ottieni lo status di residente permanente in un paese in cui non vengano tassati i redditi esteri, o addirittura nessun reddito, sarai completamente libero dalle tasse.

Tieni la sede della tua azienda, vale a dire, il luogo da cui i guadagni, in un paradiso fiscale

In questo paese registri la tua azienda offshore e qui ricevi lo stipendio. Dato che dovrebbe trattarsi di un paradiso fiscale, i tuoi redditi non saranno tassati, o lo saranno solo occasionalmente. Siccome stai già seguendo i primi due principi della teoria delle bandiere, né il tuo paese d’origine né lo Stato in cui risiedi abitualmente tasseranno i tuoi redditi. L’ideale sarebbe un paese piccolo e sconosciuto che non voglia né possa renderti le cose difficili.

Conserva il tuo patrimonio in un luogo sicuro e senza imposte sul capitale

Forse preferisci tenere il tuo patrimonio in un paese diverso da quello in cui hai registrato la tua azienda. In fin dei conti, quello che ti serve in questo caso è un paese molto stabile, che garantisca la sicurezza del tuo patrimonio con un sistema legale efficace.

Scegli le tue “zone ricreative”: luoghi in cui goderti la vita come vuoi, preferibilmente senza l’IVA

Anche quando vivi in un paese senza tasse, probabilmente dovrai pagare molto in termini di IVA e altre imposte sul consumo. Così, la Malesia, secondo la teoria delle bandiere, è un’ottima scelta per le prime tre bandiere, ma dato che le imposte sul consumo (IVA) sono alte, sarebbe meglio che tu facessi i tuoi acquisti (CD, vestiti, benzina, alcolici e altro) in altri paesi dove queste imposte sono più basse.

L’ultimo passo: la teoria delle 13 bandiere

In teoria può inventarti tutte le bandiere che vuoi. Più bandiere spargerai il per il mondo, meno influenza avranno su di te i capricci dei vari governi.

Il paradosso di vivere senza uno Stato è proprio questo: quel che vuoi non è essere senza uno Stato di cui godere, ma poter suddividere varie parti della tua vita in tutti gli Stati possibili.

Ecco alcune idee affinché tu possa rafforzare la teoria delle cinque bandiere. Alla fine tu stesso dovrai creare la tua teoria delle bandiere.

Crea un’azienda on-line

Con un’attività on-line avrai buone possibilità di costruirti una vita in libertà e senza Stato. Ma ricorda, diversifica la tua azienda on-line per evitare certi rischi. Oltre alla teoria delle bandiere dovrai tenere in considerazione tre cose:

Stabilisci il tuo sito web offshore (all’estero), per evitare la censura, la disconnessione accidentale, etc. Ovviamente, dovrai tenere in considerazione anche aspetti quali la velocità, i costi e la probabilità di perdita di linea. L’importante qui è trovare le soluzioni più adeguate possibili. Il blog Soluzione Zeta è in hosting presso un’azienda statunitense, ma offshore, in Olanda, un paese con degli standard tecnici molto elevati. Gli Stati Uniti sono una buona alternativa per i siti web in altre lingue, dato che i contenuti in lingue che non sono l’inglese non interessano a nessuno (anche se probabilmente in italiano possono essere in qualche modo sorvegliati).

Registra un dominio Internet sicuro, che ti protegga anche dalla censura

Il blog di Soluzione Zeta ha scelto consapevolmente un dominio non nazionale per far fronte a possibili interferenze dell’UE. Dopotutto, esistono altri domini più sicuri da questo punto di vista rispetto a un .com.

Tieni le tue e-mail in server sicuri di paesi che ti garantiscono la protezione dei dati e criptano le tue e-mail. I provider dell’Islanda di solito sono una buona alternativa.

Turismo medico

Nemmeno la tua salute conosce frontiere. Ti meriti di essere assistito e trattato dove la qualità sia buona e i costi bassi.

Se sottoscrivi un’assicurazione sanitaria internazionale non limitata nel tempo avrai infinite possibilità. Sapevi che i migliori chirurghi plastici si trovano in Colombia? E che i migliori oculisti sono turchi?

Con un’assicurazione sanitaria internazionale potrai avere accesso a terapie e medicinali che in molti paesi potrebbero non essere nemmeno consentiti. Nel caso di una malattia grave potrebbe essere la tua unica alternativa…

Matrimonio (passaporto aggiuntivo attraverso il matrimonio)

L’attrazione è qualcosa di soggettivo, nel mondo c’è così tanta varietà… Non sarebbe una brutta idea tenere in considerazione la nazionalità del tuo futuro compagno o compagna di vita. In base a questa potrai facilmente ottenere il tuo secondo passaporto.

Bambini (nazionalità aggiuntiva data dal luogo di nascita)

Ecco l’opportunità di regalare ai tuoi figli qualcosa di cui ringrazieranno per tutta la vita. Quale potrebbe essere un buon posto in cui nascere? Fai delle ricerche sulle leggi della tua nazionalità e anche su quelle di altri paesi. Nascere in un altro paese potrebbe garantire un futuro migliore ai tuoi figli.

Lavoratori/Assistenti virtuali

Con un po’ di fortuna la tua azienda crescerà. E con lei anche la necessità di assumere dei dipendenti. Dove si trovano i migliori dipendenti ai costi più bassi? Dove non avrai problemi con governi che ti impongono come dovrebbe essere il rapporto con i tuoi dipendenti?

Formazione

I tuoi figli si meritano la migliore formazione. Cerca un paese dove possano riceverla. Questo include la possibilità di non formarsi in maniera ufficiale. Lo homeschooling e lo unschooling sono concetti alternativi preziosi la cui pratica è proibita in molti paesi.

Assicurazione

Vivere internazionalmente non significa non avere un’assicurazione. Al contrario: quando puoi scegliere un’assicurazione a livello mondiale, paghi molto meno e ottieni prestazioni migliori rispetto al tuo paese d’origine.

Non solo: puoi scegliere se avere un’assicurazione oppure no, invece di essere obbligato a sottoscriverne una. Forse non hai bisogno di nessuna assicurazione, se sei giovane e sano. Anche se naturalmente questo non è molto raccomandabile. Soprattutto considerando le tariffe così competitive delle assicurazioni internazionali.

Come lavoratore autonomo internazionale solitamente non paghi più di 1/4 del prezzo di un’assicurazione privata nel tuo paese d’origine, e questo con la massima quantità di prestazioni (o più).

Anche altre assicurazioni tendono ad essere più economiche. Questo è dovuto al fatto che si trovano in mercati meno iper-regolati.

Protezione dei dati

Nel nostro mondo, sempre più digitale, i dati sono la nuova moneta di scambio. Per questo è fondamentale conservare i documenti e le informazioni più importanti in maniera sicura e proteggerti da furti di dati.

Come massimizzare la tua libertà con la teoria delle bandiere

Piantare bandiere in tutti i paesi possibili massimizza la tua libertà. Così come non investiresti il tuo denaro in una sola azione, non dovresti affidarti a un solo paese.

La diversificazione internazionale è la chiave. La teoria delle bandiere, la strada.

I PT o viaggiatori permanenti viaggiano abbastanza, ma non sono obbligati a vivere in un viaggio permanente per godere dei vantaggi della teoria delle bandiere.

Puoi cominciare lentamente la tua internazionalizzazione e continuarla come vuoi.

Alla fine ti aspetta la tanto agognata libertà dallo Stato. Essere libero dallo Stato significa essere “cittadino del mondo”. Non appartieni a nessuno Stato, appartieni a te stesso. Così, la teoria delle bandiere ti aiuta a massimizzare la tua libertà e trarre il massimo profitto dai tuoi soldi e dal tuo tempo.

Liberati dallo Stato, la tua vita ti appartiene.

Important
L’ESPERTO: LUCA TAGLIALATELA
new foto 19

EMAIL: info@intaxstra.com
Visualizza le sue credenziali su Linkedin.