fbpx

Come funziona il Common Reporting Standard (CRS)?

Le informazioni che vengono scambiate di una reportable person che apre il conto corrente a suo nome

  • Nome
  • Indirizzo
  • Giurisdizione di residenza
  • TIN
  • Data e luogo di nascita
  • Il numero di conto
  • Il saldo

Le informazioni che vengono scambiate delle società 

  • Nome della società
  • Indirizzo della società
  • Giurisdizione di residenza della società
  • TIN della società
  • Il numero di conto
  • Il saldo
  • Nome della Reportable person
  • Indirizzo della Reportable person
  • Giurisdizione di residenza della reportable person
  • TIn della reportable person
  • Data e luogo di nascita della reportable person

Le due diligences si applicano sia ai nuovi che agli accounts preesistenti all’entrata in vigore del CRS

Chi sono le istituzioni che devono fare reporting?

Custodial Institution, a Depository Institution, an Investment Entity, or a Specified Insurance Company

L’Istituzione finanziaria che apre il conto se per un qulasiasi motivo non è in grado di determinare la giurisdizione di una persona, è tenuta a fare ricerche all’interno del suo database per individuare informazioni che possano aiutare a definire la giurisdizione dell’intestatario del conto.

Cosa deve essere riportato?

The Reporting Financial Institution must report the balance or value of the account as of the end of the calendar year or other appropriate reporting period or, if the account was closed during such year or period, the closure of the account” Commentary on Section I.

Viene riportato solo il saldo alla fine dell’anno dei conti appartenenti a Reportbale persons. Per cui se io ho transazioni per tutto l’anno e alla fine ho una cifra bassa, solo quella cifra deve essere riportata. Ma attenzione successivamente (Commentary on section IX, pag 209) si stabilisce che fare giochetti con i conti (es. Svuotare un conto prima della fine dell’anno) ti espone a controlli anti-elusione.

Gli appropriate reporting periods possono dipendere dalle regolamentazioni della giurisdizione: il periodo che intercorre tra apertura del conto e il giorno 365 dalla sua apertura, un calendario differente da quello gregoriano, l’anno fiscale, ecc.. (Commentary on CRS pag. 100)

Some jurisdictions, however, already require financial institutions to report the average balance or value of the account during the calendar year or other appropriate reporting period. These jurisdictions are free to maintain reporting of that information instead of requiring reporting of the balance or value of the account as of the end of the calendar year” Commentary on Section I, pag 98

Però si afferma che alcune giurisdizioni hanno la libertà di riportare la media delle transazioni avute durante l’anno oppure la transazione più alta dell’anno. Tuttavia non sono obbligate a farlo secondo il CRS

“The balance or value of the account is not to be reduced by any liabilities or obligations incurred by an account holder with respect to the account or any of the assets held in the account.” Commentary on section I, pag 98

Avere delle passività (liabilities) nel conto non implica una riduzione del saldo o del valore del conto. Le passività non vengono sottratte al valore/saldo del conto al momento del reporting.

Conti condivisi come ci si comporta?

A ogni holder di un conto condiviso viene attribuito l’intero ammontare del conto (pag 98 commentary on section I)

In caso di chiusura del conto?

In the case of an account closure, the Reporting Financial Institution has no obligation to report the account balance or value before or at closure, but must report that the account was closed” Commentary on section I, par 14 pag 99

Se un conto viene chiuso prima della fine dell’anno la banca non è obbligata a riportare il saldo del conto, ma solo che il conto è stato chiuso. In teoria uno potrebbe aprire un conto ogni anno e se trovasse banche compiacenti il suo saldo non verrebbe mai comunicato.

Quando si considera chiuso un conto?

“In determining when an account is “closed”, reference must be made to the applicable law in a particular jurisdiction. If the applicable law does not address closure of accounts, an account will be considered to be closed according to the normal operating procedures of the Reporting Financial Institution that are consistently applied for all accounts maintained by such institution” Commentary on section I

Quindi un conto si considera chiuso in base alle norme specifiche della singola giurisdizione o alle procedure classiche della banca, il che vuol dire che dalla comunicazione di volontà di chiusura passano tempi burocratici difficili da calcolare.

5 paradisi fiscali video

La banca deve tenere aggiornato l’indirizzo di residenza delle Reportable Persons

La banca deve munirsi di procedure e TEST per verificare che l’indirizzo indicato dal cliente sia reale. Per cui:

  1. La banca ti chiederà sempre l’indirizzo e vorrà una prova di tale indirizzo tramite evidenze probatorie come carte di identità e contratti.
  2. Se la banca ti dovesse mandare una lettera cartacea all’indirizzo che hai indicato e se tale lettera dovesse tornare indietro la Banca sarebbe tenuta a non considerare il tuo indirizzo “current” ovvero corrente. Il che vuol dire che può mettere in discussione la tua residenza.
  3. Per i  conti preesistenti alla legge che non sono disposti di indirizzi e informazioni valide la banca è tenuta a indagare, contattare il cliente e ottenere tutti i dati necessari.

Se la banca dovesse accorgersi che l’indirizzo fornito non è valido, o non è più valido, ha 90 giorni di tempo per ottenere una nuova auto-certificazione da parte del cliente e nuove prove di residenza.

Quindi le banche faranno dei TEST per tenere aggiornati i propri database.

“If the Reporting Financial Institution cannot obtain a confirmation of the validity of the original self-certification or a valid self-certification during such 90-day period, the Reporting Financial Institution must treat the Account Holder as resident of the jurisdiction in which the Account Holder claimed to be resident in the original self-certification and the jurisdiction in which the Account Holder may be resident as a result of the change in circumstances.” Commentary on Section IV, pag 131

Quindi sebbene la banca deve attivarsi entro 90 giorni per aggiornare l’indirizzo del cliente in caso di sospetto, però se non riesce a confermare o individuare un nuovo indirizzo, deve attenersi comunque alla autodichiarazione del cliente.

Quando si considerano “non ragionevolmente accettabili” le informazioni date dal cliente all’aperura del cono?

“Example 1: A Reporting Financial Institution obtains a selfcertification from the Account Holder upon account opening. The jurisdiction of the residence address contained in the self-certification conflicts with that contained in the documentation collected pursuant to AML/KYC Procedures. Because of the conflicting information, the self-certification is incorrect or unreliable and, as a consequence, it fails the reasonableness test.” Commentary on Section IV, pag 133

Non è accettabile che l’indirizzo dato al momento dell’apertura del conto contraddica l’indirizzo dato quando si firmano i documenti di money laundering

“Example 2: A Reporting Financial Institution obtains a selfcertification from the Account Holder upon account opening. The residence address contained in the self-certification is not in the jurisdiction in which the Account Holder claims to be resident for tax purposes. Because of the conflicting information, the self-certification fails the reasonableness test.” Commentary on Section IV, pag 133

Non è accettabile l’indirizzo comunicato se tale indirizzo non è nella giurisdizione dove il cliente ha dichiarato di appartenere. Quindi si presume che la banca abbia una procedura per accertare la validità dell’indirizzo.

“The Reporting Financial Institution is only required to review information contradicting the status claimed if such information is contained in the current customer master file, the most recent self-certification and Documentary Evidence for the person” 

Ci sono saldi minimi sotto i quali non si fanno controlli?

Il CRS parla chiaro: “Once an account is a Reportable Account, it maintains such status until the date it ceases to be a Reportable Account (e.g. because the Account Holder ceases to be a Reportable Person or the account becomes an Excluded Account, is closed, or is transferred in its entirety), even if the account balance or value is equal to zero or is negative, or there was not any amount paid or credited to the account (or with respect to the account).”

Ovvero finché un Account è legato a una Reportable Person (ovvero una persona con la residenza in una giurisdizione firmataria del CRS) sarà oggetto di scambi di informazioni. Non importa se il saldo è zero o addirittura negativo, le informazioni saranno scambiate comunque.

andare offshore ebook

Le tempistiche degli scambi di informazioni

Example 1 (Account that becomes a Reportable Account): An account is opened on 28 May 00 and is identified as a Reportable Account on 3 December 01. Because the account was identified as a Reportable Account in calendar year 01, information with respect to that Reportable Account must be reported in calendar year 02 with respect to the full calendar year 01 and on an annual basis thereafter.” Commentary on Section II, 3, pag106

Se apro il conto il 28 maggio 2000 e io vengo identificato come reportable person il 12 dicembre 2001 (es. avevo la residenza georgiana e nel 2001 acquisisco la residenza in Italia), verranno riportare le informazioni relative al conto solo per l’anno 2001 e per quelli successivi. Non vengono riportate le informazioni dell’anno 2000  (Commento al CRS dell’OCSE Sezione III pagina 106)

Quali conti preesistenti non vengono riportati?

“Paragraph A exempts from review all Preexisting Entity Accounts with an account balance or value that does not exceed USD 250 000 as of 31 December [xxxx], until such balance or value exceeds USD 250 000 as of the last day of any subsequent calendar year. This threshold is provided to reduce the compliance burden for financial institutions, recognising that the due diligence procedures for accounts held by Entities are more complex that those for accounts held by individuals.” Commentary on Section V pag 135

Tutti i conti di entity (società) preesistenti all’entrata in vigore del CRS in una giurisdizione che abbiano un valore inferiore a 250.000 USD non vengono riportati. Quindi i conti delle società inferiori a 250.000 USD pre-esistenti al CRS non vengono controllati. Questo principio non vale per gli individui.

While the selection of the years referred to in paragraphs A and B is a decision of the jurisdiction implementing the Common Reporting Standard, it is expected that the year selected for that purpose is the same year as the year selected for the term “Preexisting Account”. Commentary on Section V pag 135

“However, the existence of a permanent establishment (including a branch) in a Reportable Jurisdiction (including an address of a permanent establishment) is not by itself an indication of residence for this purpose.” Commentary on Section V

Solo perché un’azienda con residenza in una non “Reportable Jurisdiction” abbia una branch in una Reportable Jurisdiction non vuol dire che tale azienda sia considerata una Reportbale Person. Per cui le sue informazioni non vengono scambiate.

Passive NFE e Active NFE

“A Reporting Financial Institution that cannot determine the status of the Account Holder as an Active NFE or a Financial Institution other than non-participating professionally managed investment entity must presume that it is a Passive NFE.” Commentary on Section VI, pag 148

La banca deve accertarsi che l’entity in questione non sia un Active NFE (non scambia informazioni), in caso non ci riuscisse dovrà presumere che si tratta di una passive NFE e la tratterà come tale

Cosa succede ad una banca se non rispetta il CRS?

“It is expected that a jurisdiction would follow up with any Reporting Financial Institution that reports an undocumented account. In the case of a small number of undocumented accounts, a simple inquiry to the Reporting Financial Institution may be sufficient. However, if such a Reporting Financial Institution reports a larger than average number of undocumented accounts in any one year or the number of undocumented accounts reported continues to increase, a full audit of the Reporting Financial Institution’s due diligence procedures may be appropriate. In such a case, where possible and where feasible, it may be appropriate for the jurisdiction to advise the AML authorities in accordance with domestic law”  Commentary on section IX, pag. 210

In pratica se la banca ha un numero crescente di undocumented accounts (conti correnti non compliant con il CRS) può essere soggetta a una investigazione (Inquiry) o a una verifica (audit). In pratica se le banche non danno le informazioni sono soggette a controlli fiscali (tax audit come affermato nel paragrafo 12 ) da parte delle autorità locali.

Quali conti e le istituzioni esclusi dal reporting?

  • Non-retirement tax-favoured accounts

Un conto usato per investimenti (cd “Saving vehicle”: saving account, money market account, certificate of deposit), non tassato o con tassazione favorevole, che non permette il ritiro dei soldi senza un meeting o delle penali da pagare. I contributi annuali sono limitati a 50.000 USD l’anno.

  • Un’assicurazione sulla vita

Un’assicurazione che paga un premio a dei beneficiari al verificarsi della morte (evento) della persona assicurata

  • Low value dormant account

Un conto corrente che non ha fatto nessuna transazione negli ultimi 3 anni e che ha sul conto meno di 1000 USD

TENERE PRESENTI LE ISOLE MAURTIUS

In rete i documenti divulgativi più interessanti sul CRS prodotti da terze parti sono quelle del governo delle Mauritius che si è speso parecchio per produrre materiale da distribuire alle proprie istituzioni finanziarie. Questo può voler dire che alle Maurtius troveremo funzionari competenti. Tenere presente.

APPROFONDIMENTI:

https://www.mra.mu/download/ListofNonReporting.pdf

https://doi.org/10.1787/9789264216525-7-en

consulenza personalizzata

Important
L’ESPERTO: LUCA TAGLIALATELA
new foto 19

EMAIL: info@intaxstra.com
Visualizza le sue credenziali su Linkedin.