fbpx

Riduci il Carico Fiscale della tua Azienda con il Tax Planning Internazionale

top hero img

Isole Cayman: il paradiso fiscale

cayman isole paradiso fiscale

Le Isole Cayman è probabilmente il paradiso fiscale più famoso al mondo. A differenza della maggior parte dei paesi, le Cayman non hanno un’imposta sulle società, il che le rende un luogo ideale per le multinazionali, per fondare entità sussidiarie e per proteggere alcuni o tutti i loro redditi dalle imposte.

Le Isole Cayman sono un arcipelago composto da tre isole situate nel Mar dei Caraibi a sud di Cuba e a nord-ovest della Giamaica. Le tre isole sono: Grand Cayman, Little Cayman e Cayman Brac.  Costituiscono un Territorio britannico d’oltremare e sono contemplate nella lista delle Nazioni Unite dei territori non autonomi.

Oltre a non avere imposte sulle società, le Isole Cayman non impongono tasse dirette ai residenti. Non hanno imposte sul reddito, tasse sulla proprietà, imposte sulle plusvalenze, imposte sui salari e ritenute alla fonte. Sono quindi considerate neutrali dal punto di vista fiscale.

Invece di guadagnare entrate attraverso la tassazione diretta, il governo delle Cayman ottiene entrate attraverso le tasse relative al turismo di soggiorno e ai permessi di lavoro, alle transazioni finanziarie e ai dazi all’importazione. I dazi sono riscossi sulla maggior parte delle merci importate nei Cayman, tra il 22% e il 27%. Alcuni articoli, sono esenti da tasse, mentre altri beni, come le automobili, sono tassati a un’aliquota più elevata in base al valore del veicolo. Per le auto costose, l’aliquota del dazio può raggiungere il 42%.

Quindi si capisce che le Cayman sono un ottimo luogo dove vivere se non si intendono importare troppi beni.

Leggi fiscali nelle Isole Cayman

Le Cayman sono diventate un paradiso fiscale popolare tra le élite americane e le grandi multinazionali perché non esiste alcuna imposta sulle società o sul reddito sui profitti guadagnati al di fuori del suo territorio. Inclusi gli interessi dei dividendi guadagnati sugli investimenti, rendendo le Cayman particolarmente popolari tra i gestori di hedge fund.

Invece delle tasse, come si fa negli altri paesi, le società offshore pagano una tassa di licenza annuale direttamente al governo. Questa commissione si basa sulla quantità di capitale azionario autorizzato della società.

Come in tutti i paradisi fiscali, le leggi sulla privacy sono fondamentali. Le Cayman rendono facile per privati e imprenditori proteggere i propri beni e le proprie identità da occhi indiscreti.

In quanto grande centro finanziario offshore, il minuscolo territorio d’oltremare britannico ha avuto un ruolo in alcuni dei più grandi scandali corporativi del 21 ° secolo. Enron ha usato quasi 700 entità residenti alle Cayman per nascondere enormi debiti dal suo bilancio. Bear Sterns e Lehman Brothers, le due vittime americane della crisi finanziaria del 2008, vi hanno entrambi investito miliardi di attività tossiche. Nel periodo precedente a quella crisi, Citigroup ha parcheggiato enormi veicoli di investimento nei Cayman per rimuoverli dal suo bilancio. Quando sono crollati, i debiti si sono trasferiti negli Stati Uniti e i contribuenti americani hanno pagato il piano di salvataggio.

Tuttavia oggi le cose sono cambiate. Il famigerato paradiso fiscale assurto a simbolo negativo su tutte le prime pagine del mondo si sta conformando alle direttive OCSE e FATCA, promettendo di pubblicare le identità di tutti coloro che possiedono una società lì entro il 2023.

Il futuro: da Paradiso fiscale a Centro finanziario

A quanto pare le Cayman sono desiderose di ripulire la propria immagine. Le Cayman si stanno ponendo in forte concorrenza con altri centri finanziari internazionali: Svizzera, Hong Kong, Lussemburgo, lo stato americano del Delaware e, naturalmente, la stessa Città di Londra.

Ci sono il doppio delle aziende rispetto alle persone. Il lavoro principale su quest’isola caraibica non è la pesca o il turismo, ma i servizi finanziari. Centinaia di ragionieri e avvocati vengono fatti esplodere in grandi edifici di vetro nella capitale, George Town. Le galline beccano le loro Ferrari parcheggiate, a due passi dalla spiaggia di Seven Mile.

5 paradisi fiscali video

Come possono le Isole Cayman essere esentasse?

I residenti nelle Isole Cayman non pagano praticamente nessuna delle tasse tradizionali conosciute nel mondo “civilizzato”. Con un’economia vivace e molto dinamica, i residenti godono di uno dei più alti standard di vita nei Caraibi.

Esempi di come le Isole Cayman generano entrate sono:

  • Commissioni per permessi di lavoro.
  • Commissioni di transazione finanziaria.
  • Commissioni relative al soggiorno.
  • Dazi all’importazione

In cambio le Isole Cayman offrono:

  • Nessuna imposta sulla proprietà
  • Nessuna imposta sul reddito
  • Nessuna imposta sugli utili da capitale
  • Nessuna imposta sulle successioni
  • Nessuna imposta sui regali
  • Nessuna imposta sulle società

Trust e Protezione patrimoniale alle Cayman

Le Isole Cayman sono una delle giurisdizioni principali per la creazione e la gestione di fondi patrimoniali. Ha un sofisticato settore tributario di consulenza e implementazione di strutture protettive, una moderna legislazione in materia di trust e un efficace sistema giudiziario. Esiste una divisione specializzata in servizi finanziari della Grand Court che si occupa di questioni di fiducia e ricorre in appello al Consiglio Privato nel Regno Unito (ricorda che le Cayman sono un Territorio britannico d’oltremare).

Per approfondire leggi: Creare un trust alle Isole Cayman

Conclusioni

Secondo i principi della Flag Strategy le Cayman possono essere un buon luogo dove spostare la società, ma non sono molto agevoli per il trasferimento di residenza. In realtà le Cayman sono un luogo ideale per la costituzioni di trust e strumenti di protezione patrimoniale.