fbpx

Riduci il Carico Fiscale della tua Azienda con il Tax Planning Internazionale

top hero img

Con il Tax Planning Internazionale Compagnia di Integratori Batte Tutti i Concorrenti

In questo report scoprirai quanto sia efficace il tax planning internazionale per ridurre la tassazione della propria impresa e diventare più competitivi sul mercato.

tax planning integratori

Il business è una questione di matematica pura e di business plan. Se ci rientri con i costi e ci guadagni pure, a dispetto dei concorrenti, allora hai creato un’azienda di successo. Se non ci sono queste condizioni chiudila subito e fatti venire un’idea migliore.

Questo concetto ce l’ha ben chiaro la Swanson Health Products società residente negli Stati Uniti che vende vitamine e integratori di diversi tipi negli Stati Uniti tramite il sito web swansonvitamins.com. La sua gamma di prodotti è molto varia e va dalle semplici vitamine a integratori più sofisticati come N-Acetyl Cisteina e il Metilsulfonilmetano.

Chi segue diete particolari o svolge attività fisica avrà avuto l’opportunità di acquistare integratori di diversi tipi e sa bene quanto costano in Italia e in Europa, in generale. Per 20 capsule di vitamina B si può arrivare a pagare 10 euro. Una vera follia!

Viceversa negli Stati Uniti il mercato presenta una concorrenza spietata e i costi sono molto più bassi. Per 300 capsule di complesso di vitamina B si può arrivare a pagare tranquillamente 8 euro.

Si comprende subito il divario di prezzo. I prezzi degli integratori in America sono enormemente più bassi. In alcuni casi si raggiungono differenze di prezzo anche del 1000% rispetto ai prezzi europei e soprattutto italiani.

A questo punto immaginatevi i consumatori europei, che grazie a Internet hanno accesso ai agli e-commerce americani, vedersi prezzi così convenienti e guardarli con la bava alla bocca letteralmente, come un frutto proibito.

andare offshore ebook

Perché un frutto proibito? Dopotutto basta ordinarli e ti arrivano a casa….. Purtroppo non è così semplice.

In realtà si tratta propriamente di un frutto proibito perché allo stato attuale, di fatto, il consumatore europeo non può accedere ai prodotti americani per due ragioni:

  • I costi e i tempi rendono l’operazione sconveniente
  • Ci sono severi limiti all’importazione di integratori

1) I costi e i tempi rendono l’operazione sconveniente

Il trasporto degli integratori può costare molto poco, ma il trasporto più economico può metterci anche più di un mese ad arrivare. Inoltre se nell’ordine ci sono dei probiotici, che richiedono di essere mantenuti al fresco, è obbligatorio il trasporto veloce che fa lievitare i costi tanto da annullare il vantaggio di costo. Quindi o si pagano 12 euro per vedersi arrivare il pacco dopo 35 giorni oppure si pagano 40 euro per averlo in 3 giorni.

Inoltre, dopo essere arrivato in Europa, sono richieste altre 2 settimane per lo sdoganamento. Il che significa che, a volte, l’importazione può richiedere fino a 2 mesi. L’operazione – in se’ e per se’ piuttosto semplice – rischia di diventare un autentico delirio..

Infine, c’è il costo finale che rappresenta l’IVA e i costi di gestione dello sdoganamento. In pratica un integratore può arrivare a costare fino al 400% del costo originale. C’è da dire che per alcuni prodotti, nonostante tutto questo, si può riuscire comunque a pagare meno dei prezzi europei. Ma a quel punto il margine di vantaggio è diventato talmente tanto sottile che non ne vale più la pena.

Qualcuno potrebbe obiettare che si può risolvere facendo grandi ordinativi, abbattendo cosi’ i costi di trasporto. Il problema è che ci sono forti limiti all’importazione degli integratori per cui non si possono fare grossi ordinativi. La situazione è praticamente bloccata.

2) Ci sono severi limiti all’importazione di integratori

Lo sdoganamento prende molto tempo e inoltre richiede che l’utente compili dei modelli che arrivano direttamente a casa. Ecco alcuni dei modelli che devono essere riempiti per lo sdoganamento e l’ammissione degli integratori su territorio italiano.

311

Le quantità devono essere molto ridotte perché sono per uso esclusivamente personale. Quindi non puoi ordinare 10 scatole di vitamina D, ma devi ordinarne una per volta (quindi 10 spedizioni diverse e 10 sdoganamenti diversi). Un vero incubo!

La situazione era veramente disperata: tutti i consumatori europei avevano a portata di click il paradiso degli integratori senza poter fare nulla. I siti americano mettevano in bella mostra confezioni enormi a prezzi stracciati e i consumatori europei erano costretti a spendere cifre blu negli ecommerce europei per avere la metà delle pillole.

Problema Risolto con il Tax Planning Internazionale

A questo punto entra in gioco la Swanson Health Products che è solo una delle tante aziende americane che vendono integratori sul mercato USA. Ma questa piccola azienda ha un’idea geniale (in verità secondo il tax planning internazionale si tratta di una cosa piuttosto semplice) : creare una società anche in Europa in modo da vendere gli integratori a prezzi più bassi della media europea.

Ma come fare? Le tasse sono alte in Europa e si mangiano tutti i margini! I paesi europei hanno tassazioni generalmente più elevate di quella americana. Come fare per creare la società?

Attenzione, deve necessariamente essere un paese UE perché altrimenti si ricade nel circolo vizioso della dogana.

Tuttavia la soluzione non è complicata e si cela in uno degli ultimi paesi entrati nell’UE, la Bulgaria. Questo paese attualmente offre le condizioni fiscali più convenienti in assoluto di tutta l’Unione Europea. La sua è una strategia di attrazione delle imprese straniere e a quanto pare ci sta riuscendo molto bene.

In Bulgaria le imposte sul reddito di impresa sono solamente del 10% e l’IVA, sebbene sia il doppio degli Usa (dove la Sales Tax si aggira intorno al 10%), è comunque tra le più basse dell’Unione Europea (20%). Inoltre il costo del trasporto è molto basso e i tempi di spedizione sono ridotti. Con 5 euro si può avere la merce in 3-4 giorni in qualsiasi paese europeo. Non ci sono tasse di importazione e ovviamente non ci sono costi di sdoganamento. In pratica, la realizzazione del sogno di milioni di Europei!

Grazie a questa combinazione di fattori la Swanson Europe (swansoneurope.com) con sede a Sofia sul boulevard Tzar Boris III è riuscita a riprodurre il mercato degli integratori americani anche in Europa. Questa mossa, in accordo con il tax planning internazionale, ha letteralmente spiazzato tutti i competitor europei che adesso dovranno cominciare a fare i conti con la propria pigrizia.

Qualsiasi azienda europea poteva fare questa mossa e invece è venuta in mente ad un’azienda americana, allenata dalla spietata concorrenza del suo mercato di origine, che sta già risucchiando enormi fette di mercato europeo.

Tutto questo è stato possibile solamente grazie ad una pianificazione fiscale molto accurata  e alla location che ha permesso di ridurre i costi e i tempi di spedizione.

Questi sono i miracoli del tax planning internazionale.

consulenza personalizzata